domenica 27 dicembre 2009

Creepes Dessinee 2009

Manifesto per una "esposizione" - ossia parlo dei miei fumetti proiettando delle immagini. Dove e quando, per chi volesse partecipare, sono scritti lì. Per ingrandire l'immagine basta un click.
______________________

martedì 1 dicembre 2009

Statua di Bonventura - seconda fase

Quelle gambe erano davvero troppo corte, e cosi' le ho allungate! Neppure ora è proprio un perfetto Signor Bonaventura, però e molto meglio, e forse non le allungherò di più. Forse ^_^.
______________________

giovedì 26 novembre 2009

Statua di bonaventura - prima fase

Un mio caro amico, Sergio Algozzino, ha attivato un blog per commemorare il centenario del "Corriere dei Piccoli" ed ha chiesto dei contributi a tante persone, tra cui me. E siccome io sono mattarello e mi piace provare cose nuove ho pensato di fare non un disegno ma una statua. Il materiale e' il Das, ed al momento il risultato e' quello della foto, ancora da rifinire e colorare. Un po' piu' basso dell'originale come disegnato da Sto, peccato ^__^.
______________________

domenica 25 ottobre 2009

Locandina teatrale (III)

Quarta e ultima fase: impaginazione scritte, ombre e sfondo.
______________________

Locandina teatrale (II)

Seconda e terza fase: inchiostrazione della fatina e colorazione ad acquerello dell'ambiente. Si ingrandisce con un click.
______________________

martedì 20 ottobre 2009

Locandina teatrale

Questo e' il punto di partenza: illustrazione a matita. Si ingrandisce con un click.
______________________

sabato 17 ottobre 2009

Matita locandina

Mi scuso con quei "quattro gatti" che sarebbero venuti a seguire la mia "egocentria" da ChezVictor, in occasione di CrepesDessinee (e mi scuso anche per gli accenti mancanti nelle e) ma e' stato rinviato il tutto a tra qualche mese. Al mio posto parlera' Cesare Giombetti che esporra' degli interessanti concetti sulle storie dei super-eroi sviluppate nella sua tesi di laurea. Poiche' e' ipotizzata una data natalizia ho approfittato per modificare il bozzetto della locandina, che potete vedere in grande con un click sull'immagine a fianco, inserendo un elemento tipico delle decorazioni di quel periodo. Oh, il personaggio che ho raffigurato e' un mio amico/alter-ego, chissa' che prima o poi non ne pubblichi qualche storia... il suo nome e' Wuzz!
______________________

mercoledì 7 ottobre 2009

Grimorius, terzo video

"Grimorius" vol.1 e' completo! La sua presentazione e' programmata per LuccaComics 2009 (29Ott-1Nov), anche se in questo momento siamo in attesa del definitivo "si stampi". E' completo anche il terzo video promozionale, messo on-line su Youtube e Current, di cui come per i precedenti ho realizzato montaggio e musica. Il primo mostrava immagini tratte dalle tavole di Stefano Pavan (con mie chine), il secondo mostrava immagini tratte dalle tavole di Andrea Meneghin, mentre questo mostra disegni delle tavole di Mirko Benotto. Come gia' detto in altri miei messaggi, la storia narra le vicende di tre personaggi principali, legate dal destino, che si intrecciano e si influenzano in modo diretto o indiretto. Il volume presenta le tre vicende con un alternarsi di tavole, e quindi di stili di disegno, dato che ognuno dei tre artisti ha lavorato su una specifica vicenda. La storia e' ambientata nel 1652, tra il Regno Unito e il Nuovo Mondo, tra Londra e i villaggi dei coloni, in una atmosfera di tensione dovuta al mistero che regna nella vita nella costa americana e la bramosia di potere della vecchia Inghilterra. Strane creature, libri maledetti, segreti dentro societa' chiuse, violenza umana e fede ultraterrena. L'edizione iniziale e' in bianco e nero, mentre una edizione piu' ricca ed a colori verra' pubblicata successivamente. Tornando al video, e' disponibile per la visione su Youtube a questo indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=Ofn1mL_BHWk (dovreste vederlo anche qui, sotto il testo - attenzione, cliccate sul riquadro rosso HQ in basso a destra, nel bordo del video, per vederlo ad alta definizione, e sul riquadro subito a fianco per vederlo a tutto schermo) e su Current a questo indirizzo http://current.com/items/91114073_grimorius-vol-1-terzo-promo.htm I video precedenti sono raggiungibili da quelle due pagine di Youtube e Current, e comunque il link e': 1) http://www.youtube.com/watch?v=gdozLlQeGHg 2) http://www.youtube.com/watch?v=eaeNBKEyX-Y
______________________

giovedì 1 ottobre 2009

Debbie Dillinger e i 5 anni di Yattaaa!!!

C'e' un sito con forum di discussione dedicato al fumetto al femminile, YATTAAA! (http://www.yattaaa.net/), che quest'anno compie un lustro di vita e nel'occasione ha richiesto degli omaggi disegnati (non al sito, ma ai personaggi femminili del Fumetto) a tanti artisti italiani. Ho realizzato due omaggi, una illustrazione che verra' usata come copertina dell'e-book (con tutte le opere dei vari artisti coinvolti) che i ragazzi di Yattaaa! realizzeranno e che sara' scaricabile dal loro sito, ed una storia breve (6 strisce) scritta dai tre creatori del personaggio (Sergio Calvaruso, Marco Rizzo e Alessandro Scalmani). Queste ultime sono visibili nella sezione che potete raggiungere da QUA - http://www.yattaaa.net/pag/speciali/yattaaa_eBook.asp. Arriverete all'elenco degli artisti, e vi consiglio di dare uno sguardo a tutto, e' pieno di "gioielli".
______________________

domenica 20 settembre 2009

Terzo Google Theme: Hawkman di Gardner Fox

E' attivo anche il mio terzo GoogleTheme, "Hawkman". E' dedicato ad un grande scrittore statunitense di fantascienza e creatore di personaggi (tra cui Hawkman) del Fumetto: Gardner Fox. I disegni sono miei, di parecchi anni fa', ma il mio stile di disegno e' praticamente immutato. Se fate click sull'immagine ne vedrete una versione di grandi dimensioni, senza pero' attivarlo nella vostra pagina google personalizzata. Per visionare e scegliere uno dei miei Google Theme andate qui: http://www.google.it/ig/directory?type=themes&dpos=indi_top&sort=popular&cat=&q=Daniele+Tomasi&gl=it&hl=it
______________________

mercoledì 2 settembre 2009

Secondo Google Theme: Mr. Natural di Robert Crumb

Dopo il mio primo GoogleTheme, dedicato a "Superman il film", anche il secondo che ho realizzato è ora abilitato. Come potete vedere qui sopra, è dedicato ad un grande personaggio di un grande artista del Fumetto Underground statunitense: Mr.Natural di Robert Crumb. Per utilizzarlo basta che entriate in questa pagina http://www.google.it/ig/directory?q=MrNatural&hl=it&gl=it&type=themes e premiate il pulsante "aggiungi". Se fate click sull'immagine ne vedrete una versione di grandi dimensioni, senza pero' attivarlo nella vostra pagina google personalizzata. P.S. Scusate, ieri il link al theme di Mr.Natural era errato, ora l'ho corretto.
______________________

martedì 1 settembre 2009

La mia opinione sul Pubblico Dominio

La mia opinione sul Pubblico Dominio e' prevalentemente contraria, ma se volete saperne di piu, la trovate riassunta nei miei interventi nella pagina di discussione di Wikipedia sulla relativa voce, dove sto discutendo sulla faziosita' di una sezione, quella dedicata al "Ruolo nella societa'". Come e' caratteristica di Wikipedia, chiunque puo' partecipare alle discussioni ed anche intervenire nel modificare (aggiungendo o eliminando o sostituendo) le voci. Bisogna prima iscriversi (trovate il link all'iscrizione in alto a destra in ogni pagina), quindi se volete leggere e, perche' no, intervenire, ecco qui i link: - alla voce "Pubblico Dominio" http://it.wikipedia.org/wiki/Pubblico_dominio - alla pagina di discussione sul "Pubblico Dominio" http://it.wikipedia.org/wiki/Discussione:Pubblico_dominio
______________________

venerdì 28 agosto 2009

"Superman the movie" Google theme: abilitato!

Proseguo il post precedente annunciando l'accettazione da parte di Google del mio primo GoogleTheme, dedicato a "Superman il film". Non mi avevano avvisato, sono andato a frugare nella scelta dei temi e l'ho trovato abilitato. Per utilizzarlo basta che entriate in questa pagina http://www.google.it/ig/directory?hl=it&gl=it&type=themes&url=danieletomasi.altervista.org/googletheme/Superman.xml e premiate il pulsante "aggiungi". Se fate click sull'immagine ne vedrete una versione di grandi dimensioni, senza pero' attivarlo nella vostra pagina google personalizzata.
______________________

sabato 15 agosto 2009

Google theme - 1

Ho imparato a fare i Google Theme. Il link alle spiegazioni si trova nella home-page di Google. Per renderli pubblici, cioe' utilizzabili da chiunque nella propria pagina personalizzata di Google, bisogna sottoporli all'approvazione dello staff di Google. Al momento l'ho chiesto - e sto aspettando risposta - per uno basato su "Superman il film". Non e' ancora un tema dinamico (quelli dinamici cambiano immagini ad intervalli di tempo scelti dall'autore, ad esempio ogni 4 ore o ogni 24 ore) ma mi piace cosi'. Se fate click sull'immagine ne vedrete una versione di grandi dimensioni. Per vederlo inserito nella home-page di google invece fate click sulla scritta seguente: http://www.google.it/ig?skin=http://danieletomasi.altervista.org/_altervista_ht/Superman.xml
______________________

mercoledì 3 giugno 2009

Locandina teatrale, computer-art

Questa è la locandina per uno spettacolo teatrale in cui ha recitato mio figlio, giusto ieri. Realizzata totalmente con Photoshop, nessun elemento disegnato con matita e china e scansionato. E' la prima volta, sono molto soddisfatto ^_^ (click sull'immagine per ingrandire)
______________________

venerdì 29 maggio 2009

Portate pazienza

Da parecchi giorni le immagini non son più visibili ed i link non funzionano. Me ne sono accorto solo ora. Nasce dal fatto che hanno ripristinato un divieto di inserimento immagini in siti "terzi". La soluzione c'e', si tratta di creare una cartella "codificata" che contenga le immagini ridotte dell'anteprima su questo blog, ed anche i link riprenderanno a funzionare aprendo una nuova finestra. Il problema è che mi ci vogliono alcune ore, per creare tutte le immagini di formato ridotto, posizionarle nella cartella, ricreare i link nei messaggi del blog... per ora l'ho fatto col banner alto del blog, quello col dragoastronauta... insomma, abbiate pazienza, lo faro' penso stanotte, dopodiche' questo messaggio sparira' ^_^
______________________

venerdì 22 maggio 2009

I danni del diffondere pregiudizi culturali

L'articolo e' stato pubblicato sul Corriere della Fantascienza, spero non me ne voglia l'autore (e ne avrebbe diritto) per averlo riportato qui sotto, ma voglio che sia subito fruibile. Il mio parere: Ursula LeGuin ha ragione da vendere e quell'editore dovrebbe ampiare un poco i propri confini culturali, e soprattutto scusarsi con una dichiarazione da far divulgare tramite ogni canale disponibile. Ma riporto tutto qui perche' mi ha fatto pensare alla percezione del Fumetto, che a differenza di questo caso non e' un genere (o categoria letteraria, come dichiara UrulaLeGuin) come la Fantascienza, ma un linguaggio, quindi una forma di espressione, per cui la limitatezza culturale di chi storce il naso di fronte all'Arte Sequenziale e' ancora piu' grave. E mi ha fatto anche pensare a quanto grave siano le dichiarazioni pubbliche, di qualunque forma, in cui si sminuisce un genere (in questo esempio) o un linguaggio (nel caso del Fumetto). Come potrete leggere qui si dichiara che "L'affermazione di Weil, peraltro non motivata, cancella con un colpo di spugna il lavoro di generazioni di critici..." e non la trovo affatto esagerata, dato il quotidiano su cui e' comparsa la dichiarazione dell'editore di Ballard, e considerando che si tratta proprio del promotore culturale (quantomeno questa e' una delle funzioni di un editore). A voi: ____________ Ursula Le Guin: no al revisionismo, Ballard scriveva fantascienza. L'autrice americana se la prende con Robert Weil, l'editore USA di J.G. Ballard, reo di ripetere stancamente cliché che equiparano la fantascienza a spazzatura di genere. 21 aprile 2009, James Graham Ballard è appena scomparso. Ecco cosa dichiara Robert Weil, editore americano alla Norton, all'interno di un articolo comparso niente di meno che sul New York Times: “Il suo stile affabulatorio ha indotto i critici a recensire il suo lavoro come fantascientifico. Ma sarebbe come chiamare fantascienza Brave New World o 1984.” Triste destino per la fantascienza. Nonostante decenni di critica, fiumi di carta per definirne i confini, basta un commento come questo per riportare tutto ai blocchi di partenza e fare capire con crudele evidenza agli appassionati qual è la percezione comune sul genere. Ma questa volta a scendere in campo a sua difesa si è mosso un pezzo da novanta: Ursula K. Le Guin in persona. “Sono scioccata — scrive l'autrice sul suo sito — nel constatare come un editore, che ha avuto l'occhio lungo di pubblicare Ballard, possa poi rivelarsi così ignorante su ciò che il suo stesso autore ha scritto, così poco informato sulla natura e la storia della fantascienza come genere e sulla letteratura in generale a partire dagli anni '80. Com'è possibile credere, oggi, nel 2009, che sia avvilente per uno scrittore appartenere al genere fantascientifico?” Si riapre dunque una vecchia ferita, dal momento che Weil non fa che riprendere una vulgata sulla base della quale la fantascienza viene identificata e appiattita su alcune delle sue prime (consapevoli) manifestazioni commerciali: i pulp magazines americani, che ospitavano storie dozzinali (nel senso letterale del termine di vendute a dozzine, privilegiando quindi quantità su qualità, in funzione della loro esplicita natura più ludica, di passatempo, che puramente letteraria, anche se ciò non toglie nulla alla loro importanza e al loro impatto sulla storia della fantascienza). L'affermazione di Weil, peraltro non motivata, cancella con un colpo di spugna il lavoro di generazioni di critici come Darko Suvin, Damien Broderick e via dicendo. Anche grandi autori si sono cimentati nella definizione del genere. È celebre quella di Theodore Sturgeon, che fa risalire la parola scienza al latino scientia, per indicare non un metodo o un sistema, ma la conoscenza in sé (knowledge): la fantascienza diventa allora “knowledge fiction”. Anche noi in Italia abbiamo dato negli anni un contributo alla storia della critica con i vari Aldani, Curtoni, Lippi (la prima edizione di Robot!), Pagetti, tanto per citarne alcuni in ordine sparso e senza includere tanti benemeriti editori. Niente da fare. “Se il Signor Weil — prosegue la Le Guin — ritiene che le storie di H.G. Wells abbiano un qualche valore letterario, allora dovrebbe dichiarare che opere come La macchina del tempo non sia fantascienza, tirando in ballo, suppongo, il loro valore affabulatorio. Per inciso, lo stesso Wells ha chiamato le sue opere scientific romances. C'è un notevole esercizio di ginnastica mentale nel definire la fantascienza come un qualcosa di puramente commerciale, con una connotazione direi implicitamente da spazzatura, perché implica sia negare che qualsiasi opera fantascientifica possa avere valore letterario, sia che qualsiasi opera con valore letterario che sfrutta espedienti fantascientifici (come avviene proprio in Brave New World o 1984) non sia fantascientifica. Il termine fantascienza è oggi una categoria letteraria largamente accettata e in grado di descrivere adeguatamente i lavori di J.G. Ballard. Penso che gli editori che non riconoscono un simile fatto, come Weil, debbano scuse postume a Huxley, Orwell e Ballard.” Parole sante. Chissà quando sortiranno un effetto. Autore: Alessandro Murè - Data: 22 maggio 2009 - Fonte: ursulakleguin.com Risorse in rete * L'articolo contenente la dichiarazione di Weil * La risposta di Ursula Le Guin
______________________

venerdì 15 maggio 2009

"Grimorius", info e nuovo video

Novita' su "Grimorius", di cui vi ho parlato qui poco tempo fa. Ora mi occupo anche del lettering, che sto realizzando proprio in questi giorni. Ed in contemporanea ho messo on-line, su Youtube e Current, il secondo video promozionale, di cui ho realizzato montaggio e musica. Il primo mostrava immagini tratte dalle tavole di Stefano Pavan (con mie chine), mentre questo mostra disegni delle tavole di Andrea Meneghin. Come si intuisce confrontando i due video, i due artisti hanno lavorato su personaggi diversi. La storia, infatti, narra le vicende di tre personaggi principali, legate dal destino, che si intrecciano e si influenzano in modo diretto o indiretto. Il volume, quindi, presenta le tre vicende con un alternarsi di tavole, e quindi di stili di disegno. Riguardo ad altre scelte editoriali, non sono a tutt'ora definite totalmente, ma e' probabile che l'edizione iniziale sara' in bianco e nero, mentre una edizione piu' ricca ed a colori verra' pubblicata successivamente. Il secondo video e' disponibile per la visione su Youtube a questo indirizzo hhttp://www.youtube.com/watch?v=eaeNBKEyX-Y (dovreste vederlo anche qui, sotto il testo - attenzione, cliccate sul riquadro rosso HQ in basso a destra, nel bordo del video, per vederlo ad alta definizione, e sul riquadro subito a fianco per vederlo a tutto schermo) e su Current a questo indirizzo http://current.com/items/90049224_grimorius-vol-1-filmato-2.htm Prossimamente il terzo filmato, maggiori dettagli sulla trama e sulle altre caratteristiche editoriali dei volumi.
______________________

giovedì 14 maggio 2009

H.C.Andersen

Finiti i draghi, una illustrazione dedicata ad una fiaba di Hans Christian Andersen. Inchiostro di china e colorazione con Photoshop. Potete leggere la storia in questo sito dedicato al grande scrittore: http://www.andersenstories.com/it/andersen_fiabe/ole_chiudigliocchi (click sull'immagine per ingrandire)
______________________

sabato 9 maggio 2009

mercoledì 6 maggio 2009

Draghi - 4

Inchiostro di china. (click sull'immagine per ingrandire)
______________________

martedì 5 maggio 2009

lunedì 4 maggio 2009

Draghi - 2

Matite colorate. (click sull'immagine per ingrandire)
______________________

Draghi - 1

I prossimi post saranno dedicate ad illustrazioni con un tema comune: i draghi. Ognuna, pero', ha una tecnica di realizzazione diversa; questa e' tempera. (click sull'immagine per ingrandire)
______________________

mercoledì 15 aprile 2009

Animazioni-02

Ecco altri gioielli di animazione, e di disegno. Belli da vedere, e grandi fonti di ispirazione. Professor Baltazar http://www.youtube.com/watch?v=UfDOWTOSTf4 Kalles klätterträd http://www.youtube.com/watch?v=B-V4oMTcLmA e in inglese Charlie's Climbing Tree http://www.youtube.com/watch?v=4u1isBBOGr8 Farbrorn som inte ville vara stor http://www.youtube.com/watch?v=Ul-s-QTuc2I Sagostunden http://www.youtube.com/watch?v=3x_aa0kZjMI Simon in the Land of Chalk Drawings http://www.youtube.com/watch?v=PvssomC2zVs Questi ultimi quattro sono cartoons didattici: sulla grammatica (avverbi, congiunzioni) sulla scienza (elettricita') sulla storia (la costituzione americana) Conjunction Junction http://www.youtube.com/watch?v=mkO87mkgcNo Lolly Lolly Lolly get your adverbs here http://www.youtube.com/watch?v=FWYmEICNgOQ Eletricity http://www.youtube.com/watch?v=G8iahHwEfNg The preamble http://www.youtube.com/watch?v=Q_TXJRZ4CFc
______________________

sabato 11 aprile 2009

Sin City (e link corretti!)

Alcune immagini e link alle pagine non erano stati aggiornati con la revisione del sito principale, per cui non sono state visibili per diversi giorni. Ora, invece, ho corretto tutto. L'immagine a fianco, pubblicata qualche anno fa' su una rivista musicale in commento ad un articolo sul film, e' un omaggio a Sin City. (Click sull'immagine per ingrandire). Se vi piace, a questo indirizzo http://dte.altervista.org/acquistare/magliette/index.html potete acquistare una maglietta nera con la sua riproduzione.
______________________

venerdì 10 aprile 2009

Sceneggiatura

Non sono uno sceneggiatore, se non per me stesso. Lo sono stato in una occasione, non mi e' piu' ricapitato. Se lo rifacessi lavorerei come ho lavorato in quella occasione: dando al disegnatore quanti piu' riferimenti grafici possibile. Lo potete vedere nel mio sito (fate click qui: DT - sito web, poi in alto scegliete "fumetti", e nella lista scegliete "JackKirbyTribute") dove c'e' sia il risultato finale che la sceneggiatura.
______________________

mercoledì 8 aprile 2009

Nel sito: Captain America

Aggiungo nella sezione "illustrazioni" un disegno con Captain America. In realta' sono quattro, la rotazione di immagini mostra lo stesso disegno con due diverse posizioni dello scudo, e di entrambe c'e' la versione in b&n e la versione a colori. Io ho una certa preferenza per la prima, quella con lo scudo alto.
______________________

Il mio nuovo sito.

Il mio sito e' rinnovato totalmente! http://danieletomasi.altervista.org La sua funzione e' esporre realizzazioni nel campo delle arti visive. E' realizzato in tre versioni in differenti lingue ma uguali per contenuti. E' articolato in due parti: una per una visione lenta, che quindi consente di scegliere le sezioni presenti (fumetti, illustrazioni, satira e humor, grafica editoriale, siti web, animazioni) e guardarne con calma i contenuti; una per una visione veloce, praticamente un portfolio di nove immagini che scorrono automaticamente. I contenuti verranno ampliati in tempo breve (spero ^_^), ogni volta che aggiungero' qualcosa mettero' un avviso in questo blog, ma c'e' gia un po' di roba da guardare in ognuna delle sei sezioni. Se poi vi serve una maglietta, potete acquistarne una (o piu') nella relativa pagina (c'e' un link in ogni pagina, in basso a destra). Le spese di spedizione sono comprese nel prezzo.
______________________

mercoledì 1 aprile 2009

Attenzione: truffe da IKEA!!!

Attenzione: ho pensato di mettervi in guardia cosicché possiate evitare di rimanere vittime di questa incresciosa truffa. Non so quanti di voi fanno spesa all'IKEA, ma questo avvertimento può tornarvi utile, mettendovi in guardia da un subdolo raggiro capitatomi mentre mi trovavo nel parcheggio davanti ad un negozio IKEA e che potrebbe capitare anche a voi. Ecco come funziona la truffa: due bellissime ragazze sui 18 o 20 anni si avvicinano alla macchina mentre stai collocando nel baule i tuoi acquisti. Iniziano a pulirti il parabrezza con delle spugne, facendo quasi balzare fuori i seni dalle loro camicette strettissime, mentre lavorano. Quando alla fine le ringrazi e offri loro una mancia, declinano i soldi e chiedono invece un passaggio fino all'IKEA dall'altra parte della città. Acconsenti, e salgono sul sedile posteriore. Mentre guidi, cominciano a lesbicare una con l'altra. Quando poi arrivi al parcheggio dell'altra IKEA una di loro sale sul sedile anteriore e ti fa un pompino micidiale, mentre l'altra, a tua insaputa, ti ruba il portafoglio. Con questo biasimevole sistema, mi hanno rubato il portafoglio martedì, mercoledì, due volte giovedì, ancora una volta sabato, poi ieri e, probabilmente, di nuovo stasera.
______________________

Blog di Sylvain Marc

Blog di un magnifico artista francese, Sylvain Marc, non perdetevelo: http://polyminthe.blogspot.com/
______________________

sabato 28 marzo 2009

"Grimorius", un nuovo progetto editoriale.

Tra Febbraio e Marzo ho collaborato, in veste di inchiostratore, alla realizzazione di un nuovo progetto editoriale a fumetti, dal titolo "Grimorius", un racconto realizzato a piu' mani che vedra' il primo volume in uscita ad Ottobre 2009, in occasione di LuccaComics&Games. Il mio contributo riguarda una parte delle pagine del volume, quelle disegnate da Stefano Pavan, mentre le altre due parti sono realizzate da Mirko Benotto e da Andrea Meneghin. Per promuovere la pubblicazione ho realizzato un video per presentare i personaggi principali e l'atmosfera generale della storia, con un montaggio di alcune vignette dalle tavole ancora in bianco e nero, e con un sottofondo musicale che ho composto appositamente. E' il primo di tre, gli altri saranno basati su vignette delle porzioni degli altri due autori. In seguito realizzero' un filmato unico, con immagini riprese da tutto il volume, questa volta a colori. Il video e' disponibile per la visione su Youtube a questo indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=gdozLlQeGHg (dovreste vederlo anche qui, sotto il testo - attenzione, cliccate sul riquadro rosso HQ in basso a destra, nel bordo del video, per vederlo ad alta definizione, e sul riquadro subito a fianco per vederlo a tutto schermo) e su Current a questo indirizzo http://current.com/items/89925323/grimorius_vol_1.htm Prossimamente il secondo ed il terzo filmato, dettagli sulla trama e sulle caratteristiche editoriali dei volumi.
______________________

lunedì 23 marzo 2009

Melevisione

In questo periodo sto cambiando la grafica del mio sito. La funzione del sito sara' un po' promuovere le mie attività, un po' catalogare materiali che non sono mai stati pubblicati, oppure sono sparsi qua' e la' in diverse pubblicazioni, o in altri miei siti tematici, come quello dedicato al soggetto scritto da JamesCameron per il film "Spider-Man", oppure quello dedicato alla Melevisione, che contiene le caricature dei personaggi dell'omonimo programma televisivo. E' un sito adatto ai bambini, non aspettatevi caricature satiriche, ma "pupazzetti" adatti alla colorazione. Anche questo sito è stato rinnovato, se vi incuriosisce il link e' http://danieletomasi.altervista.org/MelevisioneDT/index.html.
______________________

domenica 22 marzo 2009

Jimmy Olsen

Traduzione della nuvoletta: "Clark? Clark? E' l'unico bagno in questo piano, potresti sbrigarti, per favore?" Non c'è bisogno di spiegare chi sia Clark, vero?! ^_^
______________________

giovedì 19 marzo 2009

Secsirina

Un mio amico, tal Remo Fuiano, sta pubblicando un libro con i fumetti di un suo personaggio, Secsiirina, una ragazza che dispensa consigli sulla vita intima in modo alquanto caciarone e divertente. In occasione mi ha chiesto una illustrazione col suo personaggio per la "gallery" del libro, e questo è il risultato. Il libro dovrebbe essere in uscita per NapoliComicon2009, acquistatelo. (click per ingrandire)
______________________

giovedì 12 marzo 2009

Ascolti consigliati-01

Ho trovato Debbie Dillinger, e suona jazz! (un click per ingrandire) Quando lavoro al computer ascolto la radio on-line con iTunes, che riporta nome dell'autore e titolo del brano. Stamani mi e' capitato di sentire "Devil may care" cantata da Diana Krall, mi e' piaciuto ed ho cercato il brano su Youtube. Ecco il link: http://www.youtube.com/watch?v=5G8z8LM65jM Con mia grande sorpresa ho scoperto un'artista brava, bella, con una voce profonda, che per le sue fattezze sembra la versione reale di Debbie Dillinger. Chi non conoscesse DD può fare un salto qui http://dte.altervista.org/pubblicazioni.html per informazioni ed immagini, ma per un rapido confronto ecco una immagine (per ingrandire basta un click).
______________________

mercoledì 11 marzo 2009

Fan-film: Bat-Man (02)

In internet si trovano anche tanti fan-film realizzati col montaggio di scene tratte da vari film, realizzazioni che non mi piacciono. Nella maggior parte dei casi utilizzano film recenti, pochi fanno particolari esperimenti, come nel caso di uno che utilizza degli spezzoni del serial cinematografico "Batman" del 1943 e spezzoni tratti da film di Orson Welles, per definire un ipotetico film che il grande regista avrebbe potuto realizzare, ma anche in questo caso il risultato è scarso. Esiste pero' l'eccezione che conferma la regola: si tratta di un montaggio di spezzoni tratti da film muti degli anni'20, ma anche precedenti, in generale comunque di inizio del secolo scorso, che l'autore cita come fonte di ispirazione per Bob Kane, Bill Finger e Jerry Robinson nella creazione di Bat-Man e dei suoi antagonisti, e che quindi permettono di definire un fittizio film muto dedicato all'uomo-pipistrello. (click per ingrandire l'immagine) In realtà solo una parte di questi sono stati riferimenti per gli autori ("Whisper of the Bat", "L'uomo che ride"), che lo hanno anche dichiarato in varie interviste, mentre altri secondo me sono "adattati" dall'autore del montaggio a vari personaggi (ad esempio Ra's Al Ghul, che nei fumetti è stato creato negli anni '70 da O'Neill-Adams, quindi con Kane-Finger-Robinson non ha a che fare, oltretutto lo spezzone del film e' tratto dal primo serial su Bat-Man, ed il personaggio si chiama Dr.Daka), però in certi casi ci stanno bene (ad esempio quello del Pinguino). Il risultato e' molto bello, molto affascinante, ed anche qualora non piacesse (immagino che qualcuno li troverà risibili, non riuscendo a inquadrare i filmati nel loro contesto storico-realizzativo, con la tecnica recitativa e con i limiti tecnologici che caratterizzano quel periodo) ha comunque il pregio di mettere a disposizione le "radici" di elementi (es. il bat-segnale) e figure (es. l'Uomo che Ride, praticamente il primo Joker è ripreso tal quale) che sarebbe stato altrimenti difficile recuperare e visionare. Per quanto l'autore del montaggio abbia dichiarato nelle note di Youtube di aver realizzato cinque parti, io ne ho individuato solo quattro che sono disponibili nei seguenti url: parte 1-le origini http://www.youtube.com/watch?v=U_bjAhynSrY parte 2-i nemici http://www.youtube.com/watch?v=ByTfwmyHr3Q parte 3-Arkham http://www.youtube.com/watch?v=JD4XqYT1-JU parte 4 http://www.youtube.com/watch?v=SIWf6PHYsVk
______________________

martedì 10 marzo 2009

Fan-film: Bat-Man (01)

I fan-film sono tantissimi, oramai, su i personaggi più disparati e realizzati in ogni parte del mondo. Tanti sono realizzati con montaggi di vari film, alcuni con riprese amatoriali, qualcuno con tecniche professionali. Su Bat-Man ce ne sono molti, e tra questi vorrei segnalare quelli che ritengo degni di visione. Tra quelli di livello professionale, realizzati sia per passione che per auto-promozione degli autori presso il mondo cinematografico, ce ne sono tre. "Batman: dead end" si trova in http://www.collorastudios.com/projects/bde/bdemain.htm (click per ingrandire l'immagine) "Patient J" e "Batman legends" si trovano in http://www.batinthesun.com/ per la precisione entrando nella sottopagina "films" il cui link sta sotto il marchio nella home-page. (click per ingrandire l'immagine) Tra i numerosi pregi di tutti e tre i film (montaggio, fotografia, recitazione, rispetto per le fisionomie e le psicologie, atmosfera, ...) mi ha colpito molto la cura nella realizzazione dei costumi, molto vicini alle versioni a fumetti con calzamaglia, invece che con armatura come è stato traslato sul grande schermo dagli anni '80 in poi. E soprattutto, in "Patient J", adoro il costume che si vede nel primo flashback del film, praticamente identico alla prima versione (1939) del costume nei fumetti, con i guanti che terminano al polso e le orecchie della maschera tendenti verso l'esterno.
______________________

Acquisti consigliati-02: "Puck", n.1.

(per ingrandire fare click sull'immagine) E' uscito il nuovo numero di "PUCK!" Dopo oltre due anni di silenzi e cospirazioni segrete, l'intero gruppo della rivista The Artist torna con una testata nuova di zecca: "PUCK!". La presentazione ufficiale è prevista per Sabato 7 marzo 2009 al festival di fumetti Bilbolbul, a Bologna, nell'area dedicata agli indipendenti. Saranno presenti gli autori Sergio Ponchione, Massimo Semerano, Piero Tonin, Hurricane Ivan. "PUCK!" è la rivista delle bassezze gratuite. Copertina doppia di Sergio Ponchione e grosse sorpese all'interno. A partire da un omaggio speciale al grandissimo cartoonist Osvaldo Cavandoli: un'unica storia a fumetti, a taglio comico-orrorifico, e disegnata dalle migliori firme del fumetto umoristico italiano, per la prima volta riunite in un unico progetto editoriale: Bruno Bozzetto, Carlo Peroni, Piero Tonin, Silver, Gino Gavioli, Leo Ortolani, Franco Origone, Joshua Held, Sandro Dossi, Giorgio Rebuffi, Alberico Motta,Athos Careghi, Giuseppe Festino, Francesco Natali, Lucio Tomaz, Mauro Gariglio, Laca...e molti altri collaboratori, colleghi e amici del grande Cava. Tra le interviste pubblicate nel numero: il pop surrealista Todd Schorr, il mistico Jay Kinney, Gary Leib, Bob Burden (l'autore del controverso Flaming Carrot, di cui viene pubblicata la prima parte di una storia inedita), e una conversazione di ben 50 domande con lo scrittore texano Joe R. Lansdale illustrata da Stefano Zattera! Tra i tanti fumetti: Hunt Emerson, Kaz, Zograf, Bill Griffith, Giuseppe Palumbo, Maurizio Rosenzweig, Alberto Ponticelli, Roberto Mangosi, Hurricane Ivan Manuppelli, Mike Diana, Foolbert Sturgeon, Danilo Loizedda, Vanessa Belardo, Federico Sfascia, Massimo Semerano, Welcome Suckers, Pat Moriarity, Maurizio Ercole, Emanuele Fossati e il truce Mickey Rat di Robert Armstrong! A contornare il tutto, come sempre, le rubriche del menestrello Franco Trincale, Adrian Bandirali il burattinaio,le favole grottesche di Max Capa, le geniali provocazioni del compianto Filippo Auti ... e il diabolico Dottor Pira a curare la rubrica della posta del cuore . Siete pronti a cavarvi gli occhi? Per ogni tipo di informazione, e per prenotare la vostra copia , non esitate a contattare questo indirizzo: lagoladipuck@email.it Per aggiornamenti in tempo reale: http://hurricaneivan.blogspot.com
______________________

martedì 3 marzo 2009

Linguaggio del Fumetto, corsi per bambini

Mi piace tenere corsi di Fumetto coi bambini. Sinora non ho mai fatto un corso per insegnargli a disegnare, anche perche' dovrebbe essere un corso di lunga durata, e poi sarebbero più corsi di Disegno, che corsi di Fumetto. Quelli che ho realizzato sono corsi in cui insegno il Linguaggio del Fumetto, quali sono le forme, gli elementi, le convenzioni che costituiscono questa forma di comunicazione. I risultati ottenuti sono stati molto soddisfacenti, superiori a quello che mi attendessi da dei bambini sotto i dieci anni d'eta'. I materiali prodotti dai bambini sono in un sito, con l'autorizzazione dei genitori, e si possono visionare qui:
______________________

mercoledì 25 febbraio 2009

Dagon

"Dagon" è il titolo del primo racconto pubblicato da H.P.Lovecraft. Qualche anno fa mi chiesero una illustrazione da inserire in un libro dedicato al grande scrittore statunitense, e scelsi quel racconto come tema. Per ingrandire l'illustrazione basta un click.
______________________

martedì 24 febbraio 2009

Il fumetto per il sociale - 01

Credo molto nel Fumetto come mezzo di comunicazione. Una dei suoi molteplici utilizzi può essere quello di comunicare un messaggio sociale. Ci abbiamo (brevemente) tentato qui:
http://danieletomasi.altervista.org/fumetti/Ralmfumetto/index.html
E' un libro realizzato questo inverno da un gruppo di lavoro di insegnanti di liceo e di scuola media, ed iocome esperto grafico, con la finalità di stimolare l'interesse alla matematica negli alunni che passeranno dalle secondarie inferiori alle superiori, ma anche per cercare di contrstare l'abbandono scolastico. Il sintetico concetto e' espresso in un sintetico (solo 4 tavole) fumetto. Il link vi porterà al sito in cui potrete vedere le pagine a matita e le versioni definitive, ed in cui sono a disposizione i link ai pdf dell'intero volume, se voleste scaricarlo, di cui ho curato il progetto grafico-editoriale.
______________________

venerdì 20 febbraio 2009

Anignomo

Questa ha almeno 12 anni, un test della meccanica di animazione di un programma freeware. E' una mia microanimazione in loop, "Anignomo", schematica e risparmiosa [un passo-otto, forse :-D ] Si ingrandisce con un click.
______________________

sabato 14 febbraio 2009

Locandina teatrale

Questa è una realizzazione dell'estate scorsa. Probabilmente il mese prossimo ne realizzerò un'altra... o forse no :-D.
______________________

venerdì 13 febbraio 2009

Bambole

Ma le Bratz esitono ancora? Queste le realizzai per regalare delle magliette.
______________________

giovedì 12 febbraio 2009

E' possibile una nuova rivista per ragazzi?

In un recente post, http://danieletomasi.blogspot.com/2009/02/acquisti-consigliati-01.html, accennavo alla possibilità di creare una nuova rivista a fumetti per giovani lettori, e da poco ho lasciato un commento su questo blog http://annitrenta.blogspot.com/2009/02/viaggio-intorno-alla-mia-biblioteca.html dove si parla di storiche riviste, il Corriere dei Piccoli ed il Corriere dei Ragazzi. Voglio tornare sull'argomento anche qui, unendo qualche intervento scritto quà e là nella "rete". Ritengo che sia possibile, oggi, portare in edicola una nuova rivista a/di fumetti, che serva come allevatrice di una nuova generazione di lettori. Esiste una gran quantità di materiale tuttora appetibile per lettori giovani e non, soprattutto materiale franco-belga, ma ritengo anche che ci siano produzioni italiane (di Bottaro, Rebuffi, Chendi, Peroni, Bonvi, Jacovitti, e altri anche più giovani) da pubblicare. Inoltre si potrebbe (anzi, si dovrebbe) utilizzare anche le produzioni di paesi più lontani, proponendo assieme fumetti orientali ed occidentali, abituando i lettori giovani ad essere onnivori di stili e di argomenti, e non settoriali come tanti sono al giorno d'oggi - c'è chi a priori non sopporta i manga, chi non sopporta i bonelli (ed intende il fumetto italiano), chi non sopporta i supereroi (ed intende il fumetto statunitense), chi non sopporta il fumetto "vecchio" (ed intende qualunque realizzazione abbia più di dieci anni, magari facendo una o due eccezioni). A parte l'errore di affiancare un genere o una tipologia editoriale tutta una produzione geografica, c'è proprio il rifiuto di provare cose diverse a priori. Un vero "peccato" culturale. Tornando alla rivista, quindi il problema non è la quantità e/o la qualità del materiale a disposizione. Né, ritengo, sarebbe un primo "corpo" iniziale di lettori. Un piccolo sottobosco c'è, è quello di Focus Junior e di GeronimoStilton, ma anche quello del Giornalino e di Topolino, che secondo me può essere fatto crescere. Il problema è il sostegno editoriale-distributivo. Certo sarebbe difficile sopravvivere, ma non impossibile. Per avere successo è necessario avere un editore con un forte potere distributivo, e deciso a sostenere per un lungo periodo iniziale la rivista - insomma, un editore che ami il Fumetto come mezzo di espressione e comunicazione, disposto a scommetterci nel lungo periodo e quindi non pensando a farci i soldi da subito - che le assicurasse una distribuzione vasta, e che la pubblicizzasse bene. Uno con un parco-riviste variegato, per cui si potrebbero porre i primi numeri, oltre che distribuiti e venduti a se, anche in allegato gratuito ad altre riviste "familiari" - tipo Confidenze o Gioia, per intenderci quelle familiari e quelle indirizzate a uomini e donne sugli ...anta - in modo che dalla mamma o dal papà passasse direttamente al bambino, che poi ci si potrebbe affezionare; potrebbe essere sfruttato l'elemento "gadget", vecchio ma sempre funzionante, basta guardare le riviste di lettura francesi - ad Angouleme in edicola ho comprato una rivista con un allegato bellissimo, secondo me, una matita rossa sulla cui testa c'è una statua in plastica del personaggio titolare della rivista, alta 5-6 cm! - come volano pubblicitario, anche di semplici come gli adesivi o le carte - come fanno ogni tanto con Diabolik; ma ci sono anche altre cose possibili: una mostra, non tanto grande, con la riproduzione di tavole - chi è stato ad Angouleme quest'anno pensi alla mostra di BillEtBoule - itinerante nelle gallerie d'arte o nei grandi magazzini tipo Auchan o Carrefour, o con un tendone da posizionare in una piazza cittadina, con una mascotte - un attore vestito come un personaggio della rivista - che regala gli adesivi all'ingresso. La pubblicazione, inoltre, non dovrebbe essere da sola, ma dovrebbe avere un piccolo gruppo di pubblicazioni da edicola che ne aumentino la visibilità. Penso ad esempio, relativamente al giorno d'oggi, agli albi che il Giornalino mette come allegati, e che ristampano storie gia' stampate nel periodico: ecco, quelli potrebbero essere venduti a parte, con prezzo ridotto e con una maggior foliazione. Per fare esempi nel passato, penso agli EurakaPochet, sia quelli in formato tascabile verticale che quelli in formato orizzontale che poi hanno originato i mensili di Lupo Alberto e di Cattivik, o anche a AlterLinus e AlterAlter e lo stesso per Eureka - quegli speciali dai nomi tipo EurekaEstate, EurekaGiallo, etc. - o gli albi Sprint che affiancavano il Corriere dei Piccoli e il CdR. Vi vengono in mente degli ipotetici editori?
______________________

martedì 10 febbraio 2009

Gervasio

Carlo Peroni è uno dei maestri italiani del fumetto umoristico, ed un grande talento grafico. L'ho conosciuto artisticamente, ed ammirato, leggendo i suoi molteplici personaggi in numerose pubblicazioni. Ho avuto il piacere di parlarci, anche se solo virtualmente, via Facebook, solo da qualche giorno. E' una persona con una grande energia ed una grande attivita', realizza fumetti, gestisce siti, collabora con AFnews, partecipa alle manifestazioni sul Fumetto col suo Perowebconvention. Scrive in un blog http://peroblog.splinder.com/ gli aneddoti della sua carriera che consentono di conoscere e capire non solo lui ma il mondo italiano del Fumetto - passato ed attuale -, i meccanismi delle realizzazioni, i legami tra artisti, le dinamiche della produzione, gli aspetti belli e brutti del lavoro piu' bello del mondo (a mio parere). Consigliatissima la lettura, da capo a piedi, fosse anche solo per vedere i suoi magnifici disegni, ma spero non vi lasciate scappare i suoi affascinanti racconti. E' una di quelle persone, come Carlo Chendi, Alfredo Castelli, Ferruccio Alessandri (ed altri) che vorrei frequentare per sentire raccontare dal vivo le loro esperienze, seduti a sorseggiare un té o facendo una passeggiata in montagna. Li ricoprirei di domande! Uno dei personaggi di Peroni che amo di piu' e' Gervasio, un miliardario allergico ai soldi, che cerca sempre di allontanarsene ma poi ci incappa comunque, perche' trova tesori o perche' guadagna denaro nonostante cerchi di fare il contrario. e nel momento in cui si trova davanti banconote, gioielli, monete, lingotti, esplode in un gigantesco starnuto. Un'altro personaggio è zio Boris, spero di avere il tempo di fare una illustrazione anche di questo e della sua combricola di "mostri". _____________________ "Gervasio" è proprietà di Carlo Peroni, qui mostrato senza scopi commerciali.
______________________